twitter
facebook
friend feed
flickr

Chicago “the windy city”

Appunti di viaggio: Skyline di Chicago

Appunti di viaggio: Skyline di Chicago

Servita da uno degli aeroporti più importanti e trafficati del mondo, O’Hara International, la città di Chicago, situata sulle ventose sponde del lago Michigan da cui il vezzeggiativo the windy city (la città del vento), mette in mostra da subito e con orgoglio la sua anima americana fatta di manie di grandezza ed esagerazioni. L’architettura variegata della città trova origine nel grande incendio del 1871 che distrusse la maggior parte del centro cittadino e che permise a Chicago di risorgere, come la Fenice, dalle sue ceneri sostituendo il fatiscente centro storico, fatto di case cadenti e malsane, con una struttura moderna ed industriale, che vide la nascita del primo grattacielo della storia: ben nove piani di tecnologia moderna! Da quel momento fu tutto un fermento di attività di ricostruzione della città, che divenne una calamita per gli architetti di tutto il mondo. È questo l’humus nel quale nacque la Scuola di Chicago: un movimento, per alcuni una vera scuola, cui parteciparono due generazioni di architetti ed ingegneri, che costituì la prima vera ed organica esperienza americana nel campo dell’architettura. Uno dei caratteri distintivi della Scuola di Chicago fu l’uso della struttura in acciaio come elemento portante degli edifi ci con murature di rivestimento in terracotta, ampie aree fi nestrate, un uso esiguo della decorazione esterna e disegni ripetitivi dei motivi delle facciate. Oggi molte di queste strutture in calcare e mattoni, industriali o residenziali, sono state ristrutturate e rese condomini di grande valore, complice un’opera di “balconizzazione”, attraverso strutture in metallo ancorate alle pareti esterne, che ha reso questi appartamenti, soprattutto lungo le sponde del Chicago River, molto caratteristiche ed ambite. Figure di spicco di questo movimento furono Frank Lloyd Wright e successivamente Ludwig Mies van der Rohe. La piccola città di frontiera si è trasformata, oggi, in una delle città più grandi ed infl uenti del mondo, multietnica e cosmopolita, ricca di una tradizione musicale senza pari, con un’architettura ed una quantità di ponti mobili che non ha eguali ed un centro economico e fi nanziario che permette a Chicago di essere uno dei maggiori centri fi eristici mondiali. Il centro storico, The Loop, è il cuore della città, ed è circoscritto dalla vecchia metro sopraelevata, Elevated, che è sinonimo di Chicago. In quest’area è possibile vedere edifi ci di sicuro interesse come il Manhattan Building, il primo grattacielo costruito con criteri moderni, il First National Bank Building, che ospita la più grande banca del mondo, e la Sears Tower, uno dei più alti edifi ci della Terra, dal quale si gode una delle più belle viste della città. A nord del Loop troviamo il Magnifi cent Mile, splendido viale in cui sono situati negozi e locali fra i più esclusivi degli Stati Uniti, dove è possibile visitare l’Hancock Center. Inoltre non si può non notare che nell’intera area metropolitana non sono infrequenti “sculture all’aperto” di grandi artisti come Holdenburg, Picasso e Mirò, per citarne solo alcuni. Sempre in centro è possibile visitare il Millennium Park, sorto su un territorio prima occupato da uno snodo ferroviario e da grandi parcheggi, è uno dei più grandi parchi pubblici, si estende per circa 25 ettari, nonché vetrina dell’architettura postmoderna. L’attrazione principale del parco è il Jay Pritzker Pavillion, un’enorme struttura da 5.000 posti fissi a sedere con un prato circostante capace di contenere fino a 15.000 persone. Il padiglione, sede di concerti all’aperto, è composto di tubi e lastre in acciaio inossidabile e volute al titanio disposte in modo da creare un effetto sonoro unico. Nella piazza del Millennium Park troviamo il Cloud Gate, soprannominato dai residenti “il fagiolo”, una struttura in acciaio lucidato a specchio in cui si rifl ette lo skyline circostante e le Crown Fountains composte di due parallelepipedi di vetro, alti 15 metri e coperti di piccoli schermi elettronici, che riproducono due visi che cambiano espressione in successione. Questo parco, che contiene molte altre attrazioni, è divenuto, nel tempo, il cuore pulsante degli eventi di una metropoli che per vivacità compete con la sofisticata New York e la cinematografica Los Angeles. Lungo il lago Michigan, sulle cui sponde nasce la città, troviamo Lake Shore Drive, una delle più famose strade di Chicago, dove sorgono molti dei più noti grattacieli della città. Se invece si cerca il divertimento per tutta la famiglia, il Navy Pier è il posto ideale per passare ore piacevoli fra attrazioni tecnologiche, fontane interattive, mostre didattiche, fast-food, bancarelle e la straordinaria ruota panoramica. Ad oggi la smania di cambiamento della città ancora non si ferma. Dal 2000, grazie anche all’insediamento in città di famiglie ad alto reddito disposte a spendere molto per case di lusso, è iniziata una nuova ondata di costruzione di edifi ci di oltre 50 piani il cui simbolo più caratteristico è la Fordham Spire, in costruzione nel punto di congiunzione fra il lago Michigan ed il Chicago River, che si propone di rivoluzionare il concetto di grattacielo con la sua sagoma a spirale, che s’ispira alla forma del fumo dei falò dei pellerossa che secoli fa abitavano le sponde del fi ume.L’edifi cio con i suoi 150 piani e 610 metri di altezza, progettato dallo spagnolo Santiago Calatrava, prevede che dal primo all’ultimo piano la torre ruoti di 270 gradi, grazie ad uno spostamento fra un piano e l’altro di 2 gradi, riducendo la superfi cie degli appartamenti dal basso verso l’alto in proporzione all’altezza. Chicago, oggi conosciuta soprattutto come la città del primo presidente nero, è una tappa che non può non essere inclusa nell’itinerario di chiunque decida di visitare gli States!

Share

i commenti sono chiusi

Sfoglia Online

Il FILO CONDUTTORE

Direttore responsabile Antonio Soccol
Direttore editoriale Michele Canditone
Coordinamento editoriale Pina Silvestri
Editore Di Pietro Spa
Il Filo Conduttore - Periodico di informazione tecnica ed attualità - Registrazione del Tribunale di Napoli n. 46 del 13/07/2009 - NDB Web Service Srl - Web Agency